Istituto Comprensivo di Galbiate

Laboratorio “Usa e PROgetta”_A.S. 2017/18

La punta di un compasso fissa su una vecchia bottiglia in vetro mentre la mina  ruota delineando una traccia che diventa filamento elettrico, quindi l’accensione di una lampadina, nuovo manufatto in vetro e, soprattutto, simbolo di nuove idee…

Il logo del laboratorio “Usa e PROgetta” ne sintetizza gli obiettivi:

  • la circolarità richiama il concetto di inclusione: la metodologia didattica laboratoriale, intende anzitutto valorizzare le diversità e garantire a tutti gli alunni il successo formativo, con particolare attenzione agli alunni con bisogni educativi speciali;
  • la circolarità caratterizza il circolo virtuoso del riciclo: la denominazione stessa del laboratorio, “usa e PROgetta” , è la riformulazione della diffusa espressione “usa e getta”, riferita a una società dove i beni prodotti, in una logica di consumismo, sono progettati per avere vita breve e, una volta gettati, perché molto spesso non riparabili o già divenuti obsoleti, essere sostituiti con nuovi beni. Alla radicata mentalità “usa e getta” le cui conseguenze in ambito ambientale sono purtroppo note, si sovrappone la maturazione di un modello sostenibile, che parte dalla valorizzazione del bene attraverso le note “3R”: Riparazione, Riuso, Riciclo;
  • lo sviluppo di un metodo progettuale, grazie al quale la nostra creatività (la lampadina del logo) non viene espressa  in modo improvvisato, senza metodo appunto, ma attraverso un serio lavoro di analisi del problema/bisogno, confronto dei dati, ideazione, verifica e controllo.
  •  il potenziamento delle abilità manuali, sempre meno utilizzate nel contesto scolastico e nell’era digitale in genere.

Obiettivi raggiunti articolando il laboratorio  in attività di:

  • progettazione e realizzazione di manufatti a partire da materiali di recupero e non;
  • produzione e diffusione di materiale informativo (in relazione al modello costruito) finalizzati a sensibilizzare la popolazione scolastica su tematiche ambientali quali la sostenibilità di un prodotto.

I vari incontri hanno permesso  momenti di interscambio, collaborazione e cooperazione tra:

  • alunni di gruppi eterogenei per livelli di apprendimento, età e competenze relazionali, favorendo la sperimentazione di un apprendimento cooperativo e forme di tutoring, in linea alle finalità del “Progetto Inclusione” di plesso.
  • alunni e figure adulte tra cui risorse interne al contesto scolastico (docenti ed educatori) e  risorse esterne che hanno prestato con passione le proprie competenze  sia in ambito tecnico-operativo, sia in ambito educativo e relazionale.

Un grande grazie per il prezioso contributo a Cesare, Laura,  Monica, a tutti i genitori e nonni volontari, agli educatori Cinzia e Gabriele, ai docenti che hanno collaborato.


Nuova carta da residui di carta kraft 


Modelli in carta riciclata (biglietti augurali ed “explosion box”)


Restauro albero di Natale (in bancali di recupero) e installazione natalizia


Segnalibri per Open day (con vecchi pastelli e “abbassalingua” non più sterili)


Contenitori per la raccolta differenziata


Reggirete per badminton

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *